#Influencers e influencees, a chi è rivolta la comunicazione?

La scorsa settimana abbiamo sottolineato l’importanza della distinzione tra influencers e brand advocates, la necessità di individuare chi davvero, tra quanti godono di visibilità e credibilità, avrà buone argomentazioni a favore di un brand, di un prodotto o di un’iniziativa.

Una volta scelti i propri influencers di riferimento, il passo successivo consisterà però nel chiedersi:
Chi verrà raggiunto dalla loro comunicazione, dai loro messaggi?
Chi è il loro target?
Coincide o ha delle affinità con quello del brand?

Si evidenzia così la necessità di profilare quelli che Michael Wu dell’agenzia americana Lithium descrive come influencees, ovvero coloro i quali sono “influenzati”: sapere quali topic, quali interessi e valori condividono le community che verranno raggiunte da un messaggio diventa quindi essenziale, in una strategia comunicativa che, sui social media, deve (e può) essere sempre meno lasciata al caso.