Gli Obiettivi della Social Media Analysis

Social Monitoring, settare i propri obiettivi

Non esiste al mondo in questa fine 2013 un’azienda che non si sia sentita esortare  almeno una volta all’uso e al monitoraggio dei social media. Ogni azienda, dalla più piccola e locale, alla più grande multinazionale, non dovrebbe oggi sottovalutare la potenza delle opinioni espresse da sostenitori e detrattori, clienti o semplici utenti della rete.

Le motivazioni che potrebbero spingere un’azienda ad avvalersi della social media analysis sono varie e incidono decisamente sul percorso da intraprendere. È importante allora che prima di iniziare ad ascoltare le conversazioni in atto, un’azienda definisca con cura i propri obiettivi, per stabilire quali informazioni vorrà ottenere.

Monitorare la web reputation del proprio brand

Le attività di monitoraggio dei social media vengono spesso associate al controllo della web reputation, ovvero al monitoraggio di quelle opinioni lasciate da utenti e clienti su Twitter o Facebook, Tripadvisor o Amazon.

Una prima tipologia di analisi, che potremmo chiamare riflessiva, pone infatti l’accento  sulla quantificazione e analisi di quelle informazioni che sui social vengono espresse:

- a proposito dell’immagine di un marchio, dell’azienda, dei suoi dirigenti e dipendenti

- a proposito di prodotti o servizi,

- a proposito della comunicazione o delle policy aziendali.

Si tratta in definitiva di prendere in considerazione quei fattori che incidono sulla brand image: si analizzano in questo caso i risultati a posteriori di un’azione di marketing o di comunicazione, di una strategia più o meno precisa, di scelte fatte con più o meno consapevolezza. Questa tipologia di analisi è utile per:

  • dare un valore alla reputazione di un Brand

  • monitorare oscillazioni e variazioni nel tempo della web reputation

  • tenere sotto osservazione eventuali fattori di crisi

  • recepire il feedback degli utenti rispetto all’operato di un’azienda sul mercato

  • recepire il feedback sulla comunicazione di un’azienda o di una persona sui social media

  • comprendere l’accoglienza riservata a un prodotto da parte di un target specifico

  • valutare l’amplificazione del proprio messaggio

  • giudicare la capacità di coinvolgimento delle proprie strategie

Eppure,  gran parte degli utenti non utilizzano i social media al semplice scopo di esaltare o  insultare brand e personaggi, o di recensire l’ultimo hotel in cui hanno soggiornato.

Le opinioni degli utenti, che consumano, viaggiano, leggono e scelgono, formano nel complesso una riserva in continua evoluzione di informazioni, quel cosiddetto flusso di big data che a un ascolto attento può rivelare informazioni utili allo sviluppo delle strategie di mercato e al miglioramento di prodotti e servizi.

Monitorare nicchie di mercato

Una seconda tipologia di analisi, che chiamiamo esplorativa, permette quindi di osservare, in fase di progettazione e di lancio,  flussi di conversazioni a proposito di un settore di mercato, dei temi che toccano una specifica sfera di interessi, per avere a portata di mano dati su opinioni spontanee senza dover ricorrere a macchinose indagini a campione e focus group.

Ascoltare la voce di utenti più o meno fidelizzati, diventa così una pratica utile a:

  • osservare tendenze, stili di consumo e movimenti d’opinione

  • comprendere le dinamiche del settore di mercato in cui il Brand è già inserito

  • analizzare settori di mercato in cui il Brand vorrebbe estendere la propria presenza

  • ricercare e profilare nuovi segmenti di target da fidelizzare

  • scoprire nicchie di mercato inesplorate

  • individuare di  possibili lacune nel mercato

  • annotare punti di forza e debolezze dei competitor

  • comprendere le necessità dei consumatori rispetto a una tipologia di prodotto

  • conoscere convinzioni radicate e insoddisfazioni di un target

E voi, qual è la vostra necessità? Quali sono i vostri obiettivi? Raccontatecelo. Le nostre tecnologie e i nostri servizi potrebbero essere la soluzione giusta per le vostre esigenze.

TAGS